logo grangiaCamerata Corale LA GRANGIA significa:
un gruppo di studiosi del canto popolare piemontese, ( una eco delle seicentesche camerate culturali) dilettanti, ma con impegno “professionale” in quanto seriamente impegnati a schedare l’anagrafe poetica della tradizione popolare del loro Piemonte. Un coro di uomini (secondo la tradizione piemontese ), dalle più svariate professioni che dal 1953 – chi più chi meno! – studia e ripropone le canzoni della sua terra. Primo concerto il 4 novembre 1954 a Torino. Fondatore, ricercatore, armonizzatore e direttore-cantore: Angelo Agazzani, grafico di professione e autodidatta nel campo musicale. La Camerata Corale LA GRANGIA ( ex Coro Alpino LA GRANGIA) ottiene il suo primo successo importante meritando, a Bellagio sul lago di Como, nel 1956 il primo premio assoluto al Concorso Nazionale fra i cori italiani. Si ripete a Novara, nel 1958, primo assoluto con il “Campano d’Argento” che lo pone così fra i più importanti cori ripropositori della tradizione popolare italiana. Con una attenta ricerca “sul campo” Agazzani e i suoi collaboratori-cantori, seguendo la via tracciata da Costantino Nigra e Leone Sinigaglia, riportano alla luce centinaiadi documenti canori ormai in via di estinzione. Canta nelle più importanti sale da concerto e aule Magne universitàrie italiane e, all’estero, in FRANCIA, in GERMANIA ( nella prestigiosa “Sala Mozart” della Lieder-halle di Stoccarda e all’Università di Aachen e Marburg); in SVIZZERA, in INGHILTERRA: (Stockton-on-Tess / Middles-brough dove, partecipando al Concorso Internazionale in quattro diverse categorie, ottiene sempre le posizioni d’onore e menzioni particolari della Giuria) e in CROAZIA. LA GRANGIA ha cantato per numerose emittenti TV, italiane e straniere e ha realizzato molti programmi radio per la RAI-TV. Angelo Agazzani è stato chiamato a far parte di Giurie di concorsi corali, ha tenuto conferenze sul canto popolare piemontese e scritto articoli per varie pubblicazioni. Ha pubblicato i primi due volumi di: “CONTE E CANSON” contenenti 400 canzoni raccolte dalla viva voce della sua Gente, corredate di melodie testi e relative traduzioni in lingua italiana e, inoltre, ha iniziato una collana «perché non tutto vada perduto» di documenti sonori e/o rituali della tradizione piemontese meno noti. Gli è stato assegnato il CASTELLO D’ORO, ambito premio designato dai direttori di cori italiani, istituito dal Corocastel di Conegliano Veneto; il Premio MARIO FONTANESI istituito dal Coro Val Dolo e A.E.R.C.O.-(Assoc.Cori Emilia-Romagna), il Premio ACQUI Settembre istituito dalla Corale Città di Acqui Terme e il Premio “Venendo giù dai monti” ai benemeriti del Canto popolare istituito dal Coro Montenero di Ponte dell’Oglio. La Camerata Corale LA GRANGIA di Torino è stata onorata con il SIGILLO D’ARGENTO della Città di Torino dal Sindaco Diego Novelli. Dopo una apprezzata – soprattutto dalla critica musicale italiana e straniera e letteraria - collana per la RCA Italiana, dedicata ai canti del Piemonte : drammatico, burlesco, militare, amoroso, i dischi: “Gesù, Giuseppe e Maria” e “Omaggio alla Cultura Valdese” sono stati segnalati al Premio Letterario COSTANTINO PAVAN 1990 di S.Donà di Piave. Il 18 novembre 1992 ha ricevuto il PREMIO CIRCOLO DELLA STAMPA DI TORINO prezioso riconoscimento della Stampa Subalpina alla cultura e operosità piemontesi. Cosciente di essere entrata nell’ambito della Cultura della propria Regione, LA GRANGIA continua la sua strada della riproposta – per lo più in veste monografica - tenendo altresì ben presenti le comparazioni con la canzone popolare di altri paesi mittel-europei e delle altre regioni italiane. L’immissione all’inizio dell’anno 2000 dei coristi del Gruppo Corale ECO della Valle di Caraglio, rimasti improvvisamente e dolorosamente senza il M° Giovanni Bottero oltre a portare nuova linfa ha assicurato una presenza della provincia cuneese di notevole importanza. Hanno così potuto essere coivolti, anch’essi nelle trasferte tedesche (Marburg e Aachen [Aquisgrana] francesi: regioni Provenza, Nizzardo, Doubs e Alsazia) nonché essere protagonisti alla inaugurazione della Fiera del Libro 2009 nello Stand del Consiglio Regionale della Regione Piemonte, presente il Presidente Davide Gariglio, nonché autori del CD “Omaggio alla donna nelle canzoni piemontesi e provenzali”.. É, in definitiva, un coro che cerca le radici della propria civiltà, che tenta di identificare la filigrana del vecchio Piemonte. Studiosi…che cantano.